In questi casi detti non posso chiarirmi perche’ si usa la forma “sara’ stata fatta”? grazie prof. Anna, Grazie mille per la buona spiegazione di futuro anteriore e per il buon esercizio>, Mi sembra che questi esercizi aiutano a imparare la lingua italiana. A presto Nella seguente tabella osserva il futuro anteriore di verbi delle tre coniugazioni: Vediamo il futuro anteriore dei verbi essere e avere: Come suggerisce il nome stesso di questo tempo verbale, il futuro anteriore indica l’anteriorità temporale di un evento rispetto a un evento futuro. p.e. Se hai dubbi o domande, non esitare a scrivermi. Mi può aiutare a capire per poterlo spiegare? Prof. Anna. (= suppongo che ieri tu sia stato felice in quanto avevi tutta la giornata libera); → sarete stati soddisfatti di aver passato l’esame! Er wird wohl gestürzt sein oder eine Panne gehabt haben. Caro Konstantin, benvenuto su Intercultura blog, se hai dei dubbi o delle domande non esitare a scrivermi. Un saluto E poi continuando a leggere – nel momento in cui scoprirai la tua vera essenza… Dunque. Caro Alvaro, ti consiglio di leggere questi articoli: http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=2894; http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=3565; se poi hai qualche domanda non esitare a scrivermi. Grazie! Prof. Anna. Caro Gabriele, occasionalmente può capitare che nella lingua parlata il passato prossimo sia usato in relazione a un’azione futura, come nella frase che mi scrivi, oppure: “quanto ci metti a prepararti?” “tra cinque minuti ho fatto”. Roberta, Cara Roberta, è sicuramente una domanda interessante la tua, quello che hanno in comune le due frasi che non ti suonano è che presentano il futuro anteriore rispettivamente di “avere” e di “essere”, mentre se usi altri verbi la frase suona bene, quindi usare il futuro anteriore di “essere” e “avere” per esprimere un’azione futura che avviene prima di un’altra espressa al futuro non funziona, meglio il futuro semplice: “appena non avrò più fame…” e “appena sarai grande…”, ma funziona invece se volgiamo esprimere un dubbio o un’incertezza “avrai avuto freddo ieri con quel tempaccio!”. Warum baut Matthias sein Fahrrad auseinander? mi e’ piaciuta questa pagina,grazie per gli esercizi, A presto Nella lingua parlata quest’uso del futuro anteriore è in declino perché molto spesso non ci si preoccupa di esprimere il rapporto di anteriorità tra due azioni future e si usa indistintamente il futuro semplice: quando finirai di leggere questo libro, ti darò la mia opinione; • esprimere un dubbio o un’incertezza, nella lingua parlata di tutti i giorni quest’uso del futuro anteriore è il più frequente: → Giulia non c’è, sarà andata a fare la spesa (= Giulia non c’è, probabilmente è andata a fare la spesa); → Marco è in ritardo, avrà perso l’autobus (= Marco è in ritardo, forse ha perso l’autobus); → sarai stato felice ieri con tutta la giornata libera! Caro Samane, entrambi hanno la funzione di esprimere una supposizione nel passato, ma il condizionale passato si usa soprattutto quando si indica un’informazione di seconda mano, soprattutto se non è sicura, se è dubbia: “secondo le testimonianze dei vicini, i ladri sarebbero entrati dalla finestra”. io adoro iterculrura blog <3, Grazie mille prof anna Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, questa settimana continuiamo il nostro studio delle proposizioni temporali. Cara Anna prof! per favore, Volevo sapere quand’è ciò che si usa conuitivo imperfetto in una frase. Commento document.getElementById("comment").setAttribute( "id", "a5e7a86140763a06b5ff19696175ea09" );document.getElementById("08db50d891").setAttribute( "id", "comment" ); Vorrei imparare bene la lingue. Prof. Anna, ho sbagliato solo una volta!!!!!! Prof. Anna. La frase seguente è giusta? Prof. Anna. Attenzione: si scrive “quando”. Grazie Spero che Lei possa capirmi! Prof. Anna FORMAZIONE DEL FUTURO ANTERIORE Il futuro anteriore … grazie, ivana, la spiegazione era bravissima. A presto Ciao Alphonsa, benvenuta su Intercultura blog! I campi obbligatori sono contrassegnati *. Caro Miguel Angelo, benvenuto su Intercultura blog! Il futur antérieur corrisponde in italiano al futuro anteriore. Ho pensato a frasi simili : ” appena sarà stato grande capirà” versus ” quando sarà cresciuto capirà”. Sono bulgaro, mi piace tantissimo la lingua italiana e vorrei impararla. Perche’ si ha voglia di esser utilizzato la costruzione passiva con “Futuro anteriore”. Invece qui dovrebbe esserre solamente quella di “sara’ fatta”. Grazie per le lezioni e gli esserci. Il futuro anteriore viene utilizzato per esprimere supposizioni su azioni che si saranno già concluse nel momento in cui si parla. Future Perfect Progressive (forma continua del futuro anteriore) Introduzione Impieghiamo il future perfect progressive (detto anche: future perfect continuous ) per sottolineare lo svolgimento di un’azione in corso fino ad un determinato momento nel futuro. Mi potrebbe aiutare a capire una cosa? Lei e bravissima e ci aiuta tantissimo. A presto Prof. Anna. Caro Alvaro, per il passato remoto sono valide le concordanze che vengono spiegate quando il verbo della principale è al passato: http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/wp-admin/edit-comments.php?comment_status=moderated&apage=2 Prof. Anna. Caro Alvaro, sono aggettivi e pronomi dimostrativi e indicano che l’oggetto o la persona sono lontani da chi parla nello spazio o nel tempo, “quel” si usa nei casi in cui si userebbe l’articolo -il-, “quell'” nei casi in cui si userebbero -l’- maschile e femminile; “quello” nei casi in cui si userebbe -lo-; “quella” nei casi in cui si userebbe -la- “quei” nei casi in cui si userebbe -i-; “quegli” nei casi in cui si userebbe -gli- e “quelle” nei casi in cui si userebbe -le-; per l’uso degli articoli determinativi: http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=49 3) Questa volta, voglio che tu scriva “colpevole” su questo pezzo di carta, così possiamo andarcene di qui, e giustizia sarà stata fatta. A presto Questo fatto mi fa dubitare come sarebbe giusto usare il verbo nelle frasi simili. Cara Prof. Anna, Prof. Anna, Gentile Prof. Anna, per cortesia, Caro Alvaro, questi articoli sono dedicati alla concordanza dei tempi sia con l’indicativo sia con il congiuntivo: http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=3219; http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4258; http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4306